NUDA

Vestiamo gli anni di pesanti abitudini

senza contare della leggerezza di un corpo nudo

della sua debolezza

L’acre di terra copriamo col peso nullo dell’illusione

e rincorriamo fuochi fatui non riconoscendo

che il battito è continuo e va ascoltato.

Nuda, abbracciata alla terra, provo il gioco dell’angelo

Rido forte e giro girotondo

FIGLIA

Bella dalla nascita
Sei figlia dai grandi occhi
Riflesso blu di padre
Gran carattere,
la musica nelle mani
impegno e spensieratezza
sei lampo gentile
ti colori se sorridi
Meraviglia di sguardo
bello, come il mondo che c’è in te